MADONNA DELLA NEVE

IMG_0073.resized

 

 

 

 

 

 

 

Santo Rosario: mese di maggio ore 21:00 e tutti i mercoledì dell’anno, sempre alle 21:00.

 

IMG_0070.resized

 

MADONNA DELLA NEVE

 

Narra una pia leggenda che la notte tra il quattro ed il cinque agosto del 352 d.c. due anziani coniugi ed il papa Liberio fecero lo stesso sogno: il colle Esquilino coperto di neve e la Madonna che li invitava a costruire una chiesa. Recatisi sul posto constatarono che effettivamente nonostante il caldo, della neve sul colle era caduta in un punto ben preciso. Da tempo gli anziani coniugi, ricchi e senza figli, chiedevano segni alla Vergine su come impiegare le proprie sostanze: recatisi quindi il clero e il popolo in processione sul colle, il papa traccio’ il perimetro di una chiesa da cui ebbe origine la Basilica di S. Maria Maggiore in Roma, detta anche S. Maria ad Nives.

Questa è l’origine della devozione alla Madonna della Neve.

 

A Corvino si ha notizia di questa particolare devozione già verso la fine del ’700, come ringraziamento per la cessazione di una pestilenza.

 

Quando nel 1831 il parroco Don Giovanni Montemartini decise di costruire un oratorio per poter celebrare la messa per le frazioni lontane dalla chiesa parrocchiale, interpreto’ i desideri dei parrocchiani dedicandolo alla Madonna della Neve.

 

Nel 1835 i lavori furono interrotti da una terribile epidemia di colera, e nuovamente la popolazione invoco’ la Madonna della Neve per la cessazione del morbo.

 

Finalmente nel 1838 venne inaugurato l’oratorio e da allora ogni anno si festeggia la ricorrenza del 5 agosto.

 

Questo spiega il particolare attaccamento della popolazione a questo oratorio ed il gran concorso di gente alla suggestiva processione notturna del 4 agosto.

 

20140402_210514.resized